Corso

Management of Sports Knee Injuries

Date 16-18 Aprile 2021
Max partecipanti 36
Sede corso Verona, Italia
Attestato / Crediti Sì/Sì (24 ECM)
Tipo di corso Teorico & pratico
Caratteristiche del corso
Basato su ricerca ed evidenze
Aspetti teorici
Parti pratiche
3 giorni di formazione di alto livello
Corso in inglese con traduzione in italiano
Corso aperto a: fisioterapisti, medici, studenti in fisioterapia/medicina e MFT con equipollenza FT
Docente/i
PhD; MSc; MCSP
Il Dott. Lee Herrington è un fisioterapista specializzato nella riabilitazione sportiva e post-traumatica, nonché insegnante e ricercatore con oltre 150 articoli scientifici pubblicati in ambito...
Chirurgo ortopedico, Resp. Ricerca Traumatologia dello Sport c/o IRCCS Galeazzi, Resp. squadre nazionali ITA Snowboard e Freestyle Sci (FISI)
Laureato nel 2005, si è subito specializzato nella branca sportiva dell’ortopedia iniziando a lavorare nel Centro di Traumatologia dello sport del IRCCS Galeazzi a Milano guidato dal Prof H....
PT, Sports PT CAS, MS Biomechanics, Swiss Swimming National Teams Physio, Ph.D. student
Sebastiano ha conseguito un BSc in Physiotherapy a Lugano (Svizzera) con observership e clinical rotation in centri di eccellenza negli Stati Uniti. In seguito il CAS in Fisioterapia Sportiva...
Programma del corso
  • 9:00-9:30

    REGISTRAZIONE PARTECIPANTI

  • 9:30-10:30

    GLI INFORTUNI DEL GINOCCHIO NELLO SPORT

    Epidemiologia, fattori di rischio, aspetti particolari per sport & categorie differenti
  • 10:30-10:45

    BREAK

  • 10:45-11:45

    FONDAMENTI DELLA LETTERATURA SCIENTIFICA - LCA & LESIONI ASSOCIATE, RE-INFORTUNIO DELL’ LCA, ALTRI INFORTUNI DEL GINOCCHIO

    Cosa sappiamo e cosa non sappiamo sulle lesioni al LCA: sfatare alcuni miti, ciò che tutti dovrebbero sapere sulla riabilitazione di LCA, mondo reale Vs letteratura scientifica, lesioni meniscali, LCM/LCL/LCP, edema osseo, lesioni cartilaginee
  • 11:45-12:30

    FACCIAMO TUTTI PARTE DELLA STESSA SQUADRA, VERO? IL RAPPORTO CHIRURGO-FISIOTERAPISTA

    Imparare l’uno dall’altro, perché l’atteggiamento conta, la struttura ‘non-gerarchica’: modelli esteri e strategie per farla diventare realtà) - TAVOLA ROTONDA
  • 12:30-13:30

    PAUSA PRANZO

  • 13:30-14:45

    È SUCCESSO! L’INFORTUNIO

    Cosa fare e cosa non-fare nella fase super-acuta post lesione LCA, il ‘non-sense’ di alcuni settori professionistici, test in fase acuta/sub-acuta/cronica: cosa cambia e perchè, i fisioterapisti ed i chirurghi testano le stesse cose?, imaging: cosa un fisioterapista non dovrebbe mancare, decision making con lesioni non isolate di LCA: LCA + edema osseo/lesioni a menisco-cartilagine- PLC-MCL-LCL-PCL - SESSIONE PRATICA & IMAGING DIAGNOSTICO
  • 14:45-15:30

    IL VIAGGIO POST-INFORTUNIO

    Pre-riabilitazione o approccio non chirurgico: ‘mettere i soldi in banca’, la ‘chiacchierata’ informativa basata sulle evidenze col paziente ed i ‘portatori di interesse’ nel professionismo: creare le basi per un percorso ‘evidence-informed’, provare a fare tutto questo realisticamente nello sport professionistico - SESSIONE PRATICA & TAVOLA ROTONDA
  • 15:30-15:45

    BREAK

  • 15:45-16:30

    COPERS Vs NON-COPERS NELLE LESIONI DI LCA

    Il concetto/lo screening/la natura evolutiva della classificazione/la pratica, il concetto di ‘riabilitazione di alta qualità’, eccezioni basate su preferenze & obiettivi del paziente: l’accordo atleta/fisioterapista/chirurgo - SESSIONE PRATICA
  • 16:30-17:45

    APPROCCIO CHIRURGICO Vs NON-CHIRURGICO

    La riabilitazione cambia davvero così tanto con lesioni isolate di LCA?, decision-making con lesioni isolate Vs non isolate di LCA, opzioni chirurgiche: la guerra dei graft e dettagli sulle tecniche più utilizzate in sala operatoria, perché il fisioterapista dovrebbe presenziare regolarmente in sala operatoria, la conversazione pre-operatoria tra fisioterapista/chirurgo ed il paziente: impostare aspettative realistiche per prevenire disastri evitabili, cosa segue subito dopo l’intervento nelle migliori cliniche al mondo?, la prospettiva del fisioterapista e del chirurgo - SESSIONE PRATICA & DECISION-MAKING
  • 17:45-18:00

    DOMANDE & RISPOSTE - CHIUSURA DELLA GIORNATA

  • 9:00-9:30

    PARAMETRI PER ACCEDERE ALLA CHIRURGIA

    La nostra proposta tenendo conto della ricerca scientifica ed ulteriori spunti
  • 9:30-10.45

    GESTIONE DEL GINOCCHIO POST-OP. IN FASE ACUTA, PARTE 1

    1° giorno: cambiare la medicazione, controllo delle incisioni, gestire le domande del paziente: ciò che fanno i fisioterapisti in tutto il mondo, quando…togliere le stampelle/guidare/lavorare/divertirsi senza pensieri/riprendere la corsa/tornare ad allenarsi/ricominciare a praticare sport, aspettative del paziente: quando la chiacchierata preoperatoria col chirurgo/fisioterapista è il problema, la riabilitazione in caso di lesioni associate al LCA, gestione delle lesioni al LCP con/senza lesioni del PCL & di lesioni LCM con/senza lesione del PMC, il concetto di omeostasi del ginocchio: perché non ci interessa lavorare sulla forza in questa fase, terapia manuale: quando ha senso e quando no, l’elettrostimolazione funziona solo se lavora anche il paziente - SESSIONE PRATICA & DECISION-MAKING
  • 10:45-11:00

    Break

  • 11:00-12:45

    FASE ACUTA, PARTE 2

    Programmare l’iter, le prime 6 settimane circa: superare l’inibizione muscolare, allenamento neuromuscolare, cardio, core & muscolatura a livello delle anche, ri-apprendimento motorio precoce, interrompere i farmaci il prima possibile attraverso l’attività fisica: attivare il sistema endocrino per accelerare la riabilitazione, allenare l’upper body, CCA Vs CCC, diversi graft = diversa riabilitazione post-op., red-flag post-op.: infezioni, TVP, sindrome del ciclope, artrofibrosi - SESSIONE PRATICA
  • 12:45-13:45

    PAUSA PRANZO

  • 13:45-14:45

    FASE INTERMEDIA INIZIALE

    Programmare l’iter, re-insegnare l’abilità nei movimenti: focus interno Vs esterno, perturbazione della vista, allenamento graduale di rinforzo e resistenza, cardio HIIT, core & muscolatura anche, equilibro, apprendimento motorio+, parametri e test per avanzare alla fase successiva - SESSIONE PRATICA
  • 14:45-16:00

    FASE INTERMEDIA

    Programmare l’iter, applicazioni pratiche del Blood Flow Restriction/BFR e del training isoinerziale nella riabilitazione di ginocchio, programma di rinforzo per la forza massima, cardio HIIT+, core & muscolatura anche, equilibrio avanzato, apprendimento motorio++, parametri e test per avanzare alla fase successiva - SESSIONE PRATICA
  • 16:00-16:15

    BREAK

  • 16:15-17:15

    RITORNO ALLA CORSA - RETURN TO RUN/RTR

    L’approccio progressivo e i test, la nostra proposta per il RTR sulla base della ricerca scientifica con ulteriori spunti, trasposizione nella pratica clinica, il concetto di monitoraggio del carico - SESSIONE PRATICA
  • 17:15-17:30

    DOMANDE & RISPOSTE - CHIUSURA DELLA GIORNATA

  • 9:00-10:00

    FASE INTERMEDIA INOLTRATA

    Programmare l’iter, programma di rinforzo progressivo: completare la forza massima & approccio alla pliometria, progressioni della corsa, balzi bi- e mono-podalici, core, equilibrio avanzato++, apprendimento motorio++, aumento del carico generale, il concetto di ‘fatigue-state’, parametri e test per avanzare alla fase successiva, la cartilagine andrebbe ‘riabilitata’ dopo un intervento? - SESSIONE PRATICA
  • 10:00-11:15

    RITORNO ALL’ALLENAMENTO - RETURN TO TRAIN/RTT

    L’approccio progressivo e i test, la nostra proposta per il RTT sulla base della ricerca scientifica con ulteriori spunti, l’allenamento con limitazioni, riabilitare in ‘fatigue-state’, trasposizione nella pratica clinica - SESSIONE PRATICA
  • 11:15-11:30

    BREAK

  • 11:30-12:30

    IL RAPPORTO TRA FISIOTERAPISTA & PREPARATORE ATLETICO

    Imparare l’uno dall’altro, profili professionali e grandi differenze da Stato a Stato), the ‘Italian Job’: abusivismo professionale O il ‘paradosso svizzero’: in Canton Ticino non c’è un percorso universitario per preparatori atletici, il fisioterapista sportivo e lo Strength & Conditioning Specialist: la prassi nel mondo
  • 12:30-13:30

    PAUSA PRANZO

  • 13:30-14:30

    LA FASE AVANZATA

    Programmare l’iter, la ‘validità ecologica’ in riabilitazione, programma pliometrico, corsa/accelerazioni/scatti, cambi di direzione, core++, incrementi/variazioni del carico, ripresa graduale degli allenamenti: senza contatto/base, senza contatto/avanzato, contatto/base, contatto/avanzato, riabilitare in ‘fatigue-state’, criteri per avanzare alla fase seguente (testare mese per mese) - SESSIONE PRATICA
  • 14:30-15:45

    RITORNO ALLA PRATICA SPORTIVA - RETURN TO SPORT/RTS

    L’approccio progressivo e i test, la nostra proposta per il RTS sulla base della ricerca scientifica con ulteriori spunti, testare in ‘fatigue-state’, trasposizione nella pratica clinica, cosa succede se l’atleta non supera i test per il RTS (liv. amatoriale/semi-pro/professionistico - SESSIONE PRATICA
  • 15:45-16:00

    BREAK

  • 16:00-16:30

    PROGRAMMI DI PREVENZIONE DEGLI INFORTUNI AL LCA

    Efficaci e gratuiti: rapida panoramica e valutazione critica sul perché non siano utilizzati abbastanza
  • 16:30-17:00

    DOMANDE & RISPOSTE - CHIUSURA DEL CORSO

    Video-messaggi da parte di un paio di leggende del ginocchio, crediti formativi, consegna degli attestati di partecipazione

Descrizione del corso

Vi presentiamo questo corso della durata di 3 giorni sulla riabilitazione del ginocchio, ideato e sviluppato dai relatori stessi, fisioterapisti specializzati nella riabilitazione del ginocchio e chirurghi ortopedici, clinici e ricercatori, i quali collaborano nella pratica clinica quotidiana e/o nell’ambito della ricerca. Il concetto alla base della struttura di questo corso fermamente basato sulle migliori evidenze disponibili (sia pubblicate sia non ancora pubblicate) e sulla competenza dei docenti, costantemente aggiornata in ogni edizione, è quello di offrire ai partecipanti un percorso formativo che comprenda parti teoriche e molta pratica nell’ambito della riabilitazione del ginocchio post infortunio.

I partecipanti saranno guidati nella pratica attraverso un viaggio dal momento dell’infortunio alla fine del percorso riabilitativo/Return To Sport in seguito agli infortuni più frequenti in cui un’ampia varietà di individui può incorrere, dagli sportivi amatoriali, allo sportivo della domenica, dai semi-professionisti ai professionisti/atleti d’élite. Ad esempio:

  • Rottura del legamento crociato anteriore (LCA)- sia non-chirurgica sia post-chirurgica, differenziando i diversi tipi di graft
  • LCA-R con lesioni associate (LCM, LCL, menisco, cartilagine, lesioni del corno postero-laterali, lesioni della cartilagine)
  • Riabilitazione delle rotture isolate del menisco sia non-chirurgiche sia post meniscectomia/riparazione
  • Lesioni isolate dei legamenti collaterali mediale & laterale (LCM & LCL)
  • Rotture isolate del legamento crociato posteriore

Tutto questo è rappresentato idealmente nello schema del percorso formativo seguente:

 

I docenti sono convinti sostenitori dei benefici derivanti da una stretta collaborazione tra diversi professionisti sanitari per fornire la migliore assistenza possibile ai pazienti e agli atleti infortunati.  Inoltre, iscrivendosi a questo corso, i partecipanti impareranno come impostare un approccio multidisciplinare: ciò significa valutare i pazienti e i loro infortuni secondo la prospettiva del fisioterapista e dell’ortopedico, includendo la valutazione clinica, gli esami diagnostici, la valutazione funzionale, fino ad arrivare a un processo realmente condiviso di decision-making che coinvolge sia il giudizio del terapista sia quello del chirurgo ortopedico, includendo infine il paziente e gli altri soggetti coinvolti: dalla famiglia a, nei casi degli atleti, il team manager, l’allenatore, l’agente, il team medico, ecc

Ai partecipanti verrà illustrato cosa dovrebbe idealmente accadere dai primi momenti post infortunio, la loro valutazione con le relative priorità, la formulazione di una diagnosi appropriata, la determinazione di una prognosi affidabile e la pianificazione degli interventi più indicati. Tutto questo basandosi sulle migliori evidenze disponibili, le competenze condivise dei clinici al servizio dei pazienti e le preferenze e aspettative dell’individuo infortunato.  Saranno inoltre presentate le ragioni per cui strutturare una solida collaborazione tra chirurghi e fisioterapisti che porti questi ultimi in sala operatoria possa costituire un punto di svolta.

Il corso riguarderà l’intero processo riabilitativo, sia esso a seguito di un intervento chirurgico sia di un intervento conservativo. Il focus della teoria e soprattutto della pratica si concentrerà sugli elementi che il fisioterapista dovrebbe tenere in considerazione in relazione al tipo di infortunio del ginocchio (e possibili lesioni associate), a come e quando le qualità fisiche fondamentali vadano perseguite durante la riabilitazione per raggiungere un recupero completo.

Superare l’inibizione muscolare, ripristinare il range di mobilità, gestire il gonfiore, normalizzare il passo, migliorare le abilità motorie, applicare/monitorare/gestire i carichi, recuperare le diverse caratteristiche della forza, ritornare a correre e in seguito a una precisa modalità di allenamento, prendere in considerazione gli aspetti psicologici che possono limitare il recupero, esporre gradualmente i pazienti alle loro attività fisiche preferite/ai gesti atletici specifici, testando progressivamente, ecc. – a seconda del tipo di infortunio le tempistiche saranno diverse ma tutti i pazienti/gli atleti infortunati  ad un certo punto dovranno essere esposti alla recupero di tutte queste qualità e  attività per raggiungere degli obiettivi soddisfacenti, e questo sarà il focus principale dei docenti di questo corso. Il ragionamento clinico quotidiano verrà messo in pratica nella riabilitazione del ginocchio.

Questo comprende testare i pazienti/gli atleti infortunati durante il loro percorso riabilitativo, imparare come valutare lo stato di salute attuale per essere in grado di decidere se possono passare alla fase successiva in sicurezza (Ritorno Alla Corsa, Ritorno all’Allenamento sul Campo; Ritorno allo Sport) o se hanno bisogno di migliorare alcuni parametri e la motivazione scientifica alla base di questo approccio.

Infine, il corso analizzerà il processo di decision-making nel RTS con un focus pratico.

Ai partecipanti verrà richiesto di mettere in pratica e sperimentare ciò che chiederebbero di fare ai loro pazienti durante il loro percorso riabilitativo, così da provarlo sulla loro pelle. Saranno fornite loro nozioni di biomeccanica, verranno introdotti a diversi tipi di approcci/tecniche riabilitative e concetti basati sulla scienza che li guideranno attraverso i processi che seguono i differenti tipi di infortuni del ginocchio.

Obiettivi formativi

  • Sviluppare un rapporto professionale sano e produttivo chirurgo-fisioterapista per i benefici dei pazienti e la crescita personale/professionale
  • Comprendere, valutare criticamente e inserire nel contesto la letteratura scientifica riguardo agli infortuni del ginocchio
  • Essere consapevoli che, prima o poi, tutti i pazienti/atleti infortunati al ginocchio dovranno essere sottoposti alla riabilitazione delle stesse qualità sia fisiche sia psicologiche; capire inoltre quando arriva il momento di lavorare sulle differenti abilità a seconda del proprio infortunio e della propria evoluzione post-trauma
  • Apprendere come migliorare in modo efficace un programma riabilitativo di alta qualità a seguito di una lesione isolata del LCA (trattata con chirurgia o conservativamente); lesioni del LCA associate ad altre lesioni, rotture isolate del menisco o riparazioni, infortuni a carico del LCM e LCL
  • Migliorare le capacità cliniche nel mettere insieme i pezzi del puzzle fondendo biomeccanica, chinesiologia, fisiologia dell’esercizio e concetti sport-specifici al processo di decision-making dell’ortopedico a seguito di un infortunio del ginocchio, riabilitazione e fine del percorso riabilitativo/RTS
  • Migliorare le proprie competenze testando le abilità per la progressione attraverso le fasi riabilitative del ginocchio fino al RTS

Quota di iscrizione

ISCRIZIONE a questo corso di 3 giorni:

  • Quota di iscrizione gruppi 4+ pp* € 463,00 + Iva 22%
  • Quota di iscrizione gruppi 8+ pp* € 436,00 + Iva 22%
  • Quota di iscrizione early booking* € 479,00 + Iva 22% - fino al 26 febbraio 2021
  • Quota di iscrizione € 545,00 + Iva 22% - a partire dal 27 febbraio 2021
  • -10% per soci dei nostri partners

*Promozione non cumulabile ad altre agevolazioni come ad es.: "Sconto del 10% ai soci dei nostri partner"

Mappa