Corso

Shoulder Rehabilitation: What’s New From a Scientific & Clinical Point of View? LEVEL I

Docente/i Ann Cools
Date 29-30 Marzo 2019
Max partecipanti 35
Sede corso Centro Atlante - Strada Bresciana 14 - Verona, Italia
Attestato / Crediti Sì / Sì (16 ECM)
Tipo di corso Teorico & pratico
Caratteristiche del corso
Basato su ricerca ed evidenze
Aspetti teorici
Parti pratiche
2 giorni di formazione di alto livello
Corso in inglese con traduzione in italiano
Corso aperto a: fisioterapisti, medici, studenti in fisioterapia/medicina e MFT con equipollenza FT
Docente/i
PT, PhD
Ann Cools è una fisioterapista che lavora come professore associato al Dipartimento delle Scienze Riabilitative e di Fisioterapia presso l’università di Ghent, in...
Programma del corso
  • 9:00-10:30

    PARTE TEORICA 1:
    Dai sintomi del conflitto verso la sottostante patologia e le menomazioni (impairments): discussione critica rispetto all’ ”impingement”, aggiornamento della letteratura scientifica e articoli cruciali. Discussione riguardo alla disfunzione della cuffia dei rotatori, tendinopatia, lesioni degenerative della cuffia e squilibri muscolari. Instabilità di spalla: diagnosi differenziale e approcci per le 3 più comuni tipologie di instabilità: lussazione traumatica, instabilità funzionale da sovraccarico nell’atleta overhead, instabilità multidirezionale non-traumatica sulla base di una iperlassità generalizzata. Patologia relazionata al bicipite: disordini del capo lungo del bicipite e lesioni SLAP quali patologie labrali connesse al bicipite.

  • 10:30-11:00

    Pausa

  • 11:00-12:30

    PARTE TEORICA 2:
    Il deficit di ROM della gleno-omerale nell’atleta overhead e la sua relazione con il dolore di spalla da sovraccarico. Il ruolo della scapola nel dolore di spalla e le sue prospettive biomeccaniche e cliniche. La sessione teorica termina con una discussione critica interattiva sulle possibili cause di dolore alla spalla, tra cui sensibilizzazione centrale, disordini della catena cinetica e fattori psicosociali.

  • 12:30-13:30

    Pausa

  • 13:30-15:00

    ESAME CLINICO PARTE 1
    Ragionamento clinico nella valutazione del paziente, utilizzando algoritmi scientifici di ragionamento clinico. Test di provocazione e di riduzione dei sintomi, test ortopedici tradizionali, inclusa una discussione critica riguarda la loro interpretazione. Interpretazione della valutazione clinica basata su casi pratici, durante una sessione pratica interattiva.

  • 15:00-15:30

    Pausa

  • 15:30-17:00

    ESAME CLINICO PARTE 2
    Continuazione. Al termine di questa sessione, i partecipanti potranno condividere la loro esperienza personale ed expertise in un momento di apprendimento tra pari.

  • 9:00-10:30

    RIABILITAZIONE PARTE 1: LA CUFFIA DEI ROTATORI
    Background scientifico per il trattamento conservativo della tendinopatia della cuffia dei rotatori e di squilibri muscolari; razionale scientifico per la selezione di esercizi; sessione pratica.

  • 10:30-11:00

    Pausa

  • 11:00-12:30

    RIABILITAZIONE PARTE 2: INSTABILITA’ DI SPALLA
    Esercizi specifici per l’instabilità di spalla, esercizi per il controllo neuromuscolare locale, esercizi a catena cinetica chiusa in progressione (algoritmo + pratica); approccio differenziale basato sul tipo di instabilità, razionale scientifico per esercizi della catena cinetica, approccio sport-specifico inclusi esercizi di lancio, esercizi per nuotatori; sessione pratica

  • 12:30-13:30

    Pausa

  • 13:30-15:00

    RIABILITAZIONE PARTE 3: TECNICHE DI MOBILIZZAZIONE
    Stretching angolare e tecniche di mobilizzazione articolare non-angolari; programmi di stretching per casa, tecniche di mobilizzazione con movimento per la spalla con rigidità posteriore. Principi di tecniche di mobilizzazione applicate alla spalla congelata. Sessione pratica.

  • 15:00-15:30

    Pausa

  • 15:30-17:00

    RIABILITAZIONE PARTE 4: RIABILITAZIONE SCAPOLARE
    Algoritmo di ragionamento clinico per la riabilitazione scapolare; selezione di specifici esercizi per squilibri muscolari e progressioni; razionale scientifico per la selezione di esercizi, tecniche su tessuti molli per il trattamento del piccolo pettorale

OBIETTIVI GENERALI DEL CORSO E CONTENUTI

L’obiettivo di questo corso di 2 giorni è di aggiornare la conoscenza e le abilità pratiche in merito alla riabilitazione della spalla, discutendo i più comuni disordini a carico della spalla tra cui patologia della cuffia dei rotatori, instabilità traumatica e atraumatica, rigidità di spalla, coinvolgimento scapolare e dolore alla spalla sport-specifico ecc…Il background teorico è aggiornato sulla base della più recente letteratura ed è immediatamente applicato alla pratica clinica. Nuove intuizioni così come punti di dibattito vengono presentati e discussi in maniera interattiva. Nel corso si effettua una valutazione clinica basata su principi di pratica evidence-based, che include sia evidenza scientifica che esperienza clinica. Diversi approcci di valutazione clinica sono criticamente discussi. Durante la parte di questo corso riguardante la riabilitazione, principi generali di ragionamento clinico così come specifiche indicazioni terapeutiche sono discusse e messe in pratica durante i workshops interattivi, nei quali tutti gli esercizi e le modalità dimostrate e discusse saranno eseguite e sperimentate.

Questo corso di 2 giorni è composto per il 30% da sessioni di background teorico, 20% da discussioni critiche interattive e per il 50% da sessioni pratiche. Il pubblico target è composto da fisioterapisti con un particolare interesse per la riabilitazione della spalla. Sia fisioterapisti novizi che esperti hanno l’opportunità di aggiornare le loro conoscenze e abilità. Si considerano come già acquisite conoscenze quali l’anatomia generale della spalla, la biomeccanica e i meccanismi patomeccanici di infortunio.

OBIETTIVI E COMPETENZE DA ACQUISIRE

In seguito al completamento di questo corso, il partecipante avrà raggiunto le seguenti competenze:

  • Il partecipante ha aggiornato le conoscenze dei più comuni disordini del complesso spalla, incluse tendinopatia della cuffia dei rotatori, lesioni della cuffia, instabilità di spalla traumatica, atraumatica e acquisita, discinesia scapolare, spalla dell’atleta e dolore di spalla connesso al gesto del lancio.
  • Il partecipante è in grado di applicare principi di ragionamento clinico e algoritmi per la valutazione funzionale clinica del complesso spalla
  • Il partecipante è in grado di applicare principi di ragionamento clinico e algoritmi per il trattamento delle più comuni patologie di spalla
  • Il partecipante è in grado di concettualizzare, organizzare, riflettere criticamente ed effettuare un programma di trattamento progressivo per un paziente con dolore di spalla
  • Il partecipante mette in pratica tutte le abilità ed esercizi presenti nel corso, durante le sessioni pratiche del corso stesso
  • Il partecipante è in grado di discutere criticamente i principi di valutazione e trattamento con il docente del corso e con i suoi colleghi durante le sessioni interattive
  • Il partecipante è in grado di integrare la conoscenza scientifica più recente (fornita da articoli scientifici) all’interno del suo processo di ragionamento clinico di valutazione e riabilitazione della spalla

PREPARAZIONE AL CORSO:

  1. Il partecipante deve aggiornare la sua conoscenza dell’anatomia e chinesiologia di base del cingolo scapolo-omerale e sulla cinematica della spalla durante il gesto del lancio (fase di lancio, posizioni articolari e possibili rischi di infortunio, pattern di attività muscolare). In aggiunta, il partecipante deve avere una conoscenza di base dei più comuni disordini di spalla, ovvero tendinopatia della cuffia dei rotatori, lesioni degenerative, instabilità, patologia del bicipite, lesioni SLAP, spalla congelata e disordini a carico della scapola.
  2. È consigliato leggere la letteratura che verrà mandata (articoli scientifici) prima dell’inizio del corso. Gli articoli saranno utilizzati durante il corso applicandoli in modo clinicamente rilevante, insieme ad una loro interpretazione critica.
  3. Il partecipante dovrebbe riflettere criticamente sul proprio ragionamento clinico utilizzato per la valutazione e riabilitazione della spalla.

Quota di iscrizione

ISCRIZIONE al corso:

  • Quota di iscrizione early booking* € 439,00 - fino al 29 gennaio 2019
  • Quota di iscrizione € 500,00 - a partire dal 30 gennaio 2019
  • -10% per soci dei nostri partners
  • Quota iscrizione 'combo' (corso LEVEL 1 + LEVEL 2 insieme)* € 875,00

*Promozione non cumulabile ad altre agevolazioni come ad es.: "Sconto del 10% ai soci dei nostri partner"

Mappa